Suore Adoratrici del SS. Sacramento

testata

La vita religiosa appartiene inseparabilmente alla vita e alla santità della Chiesa. I consigli evangelici della castità consacrata a Dio, della povertà e dell’obbedienza, sono un dono divino che la Chiesa ha ricevuto dal suo Signore (cf. Lumen Gentium).

Il raggiungimento della carità perfetta per mezzo dei consigli evangelici affonda le sue radici nel Vangelo ed è un segno eccellente del Regno dei Cieli. Fin dai primi tempi della Chiesa vi furono uomini e donne che vollero seguire Cristo con maggior libertà e imitarlo più da vicino (cf. Perfectae Caritatis).

ostensorio

Il 2 febbraio di quest’anno, giornata dedicata alla preghiera per i Consacrati e le consacrate il Vescovo mons. A. Lanfranchi ha consegnato loro un messaggio tanto profondo e vitale. Lo stesso giorno Papa Francesco ha indetto l’ “anno della Vita Consacrata”, affidando a uomini e donne di Dio questa missione: “trovare il Signore che ci consola come una madre e consolare il popolo di Dio. Dalla gioia dell’incontro con il Signore e della sua chiamata scaturisce il servizio nella Chiesa, la missione: portare agli uomini e alle donne del nostro tempo la consolazione di Dio, testimoniare la sua misericordia” (Rallegratevi, p. 45).

La nostra piccola comunità (attualmente di otto suore) è prevalentemente dedita all’educazione dei bambini nella Scuola dell’Infanzia e Primaria, senza affatto trascurare il “proprium”: ogni mattina, dalle 9:00 alla 10:00 un’Adoratrice con alcuni fedeli laici è davanti all’Eucaristia nella chiesa del Corpus Domini, dove ogni sera, dalle 17:30 alle 19:00 tutta la comunità, con le porte aperte a chi vuole e può unirsi ad essa, si ritrova in preghiera di adorazione per la Chiesa – la comunità parrocchiale in primis – e per il mondo che ha tanto bisogno di ritrovare la Sorgente della sua vita.

sa3

L’istituto delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento, a cui appartengono le suore di “Casa Famiglia”, è una congregazione fondata nel 1882 a Bergamo dal Beato Francesco Spinelli, la cui Casa Madre oggi è a Rivolta d’Adda (Cr). L’Istituto è presente in Italia, Congo, Senegal, Camerun, Colombia e Argentina.
Don Francesco Spinelli ha accolto dal Signore l’ispirazione a fondare un Istituto di suore con lo scopo di “adorare perpetuamente Gesù Sacramentato, amarlo di vivo affetto, attingere dal Suo Cuore Sacratissimo l’ardore della carità che si spande a vantaggio dei prossimi”.

sa1

Noi Suore Adoratrici, raccolta l’eredità spirituale del Fondatore, apprendiamo a riconoscere nel mistero eucaristico l’ “eccesso d’amore” di Dio per l’umanità. L’Eucaristia quotidianamente celebrata e adorata, è per noi “scuola, giardino, soggiorno di virtù e di pace” (F. Spinelli), mistero da cui attingere l’Amore per vivere e testimoniare l’ “accesa carità” verso il Signore e verso i fratelli.

Diversi sono gli ambiti della nostra missione: il mondo dell’educazione, con particolare attenzione alla Scuola dell’Infanzia e Primaria. Alcune Adoratrici operano anche in ambiti socio-sanitari: ospedali, istituti residenziali per diversamente abili e anziani non autosufficienti, case d’accoglienza e strutture per le nuove emergenze sociali (ex-tossicodipendenti, minori a rischio).

Offriamo la collaborazione pastorale nelle Chiese locali, attente a condividere e a trasmettere uno stile di vita eucaristico e a promuovere una profonda spiritualità di comunione.

sa2

La nostra presenza in alcuni Paesi dell’Africa e dell’America Latina è risposta allo stesso desiderio del Fondatore che invitava ad operare nei diversi spazi della carità, oltre i confini delle Nazioni d’origine, perché tanti possano essere raggiunti dalla Buona Notizia di Cristo.

Visitate il nostro sito internet suoreadoratrici.it e casafamiglia.it!

La chiesa del Corpus Domini

chiesaCF Accanto all’edificio sorge l’attuale cappella del “Corpus Domini”, inaugurata il 16 febbraio 1941 dall’allora Arcivescovo di Modena Monsignor Cesare Boccoleri. Nel 1968 questa chiesa fu dichiarata da Mons. Giuseppe Amici, arcivescovo di Modena, sede della Parrocchia appena costituita in questa zona. In attesa della costruzione della chiesa di S.Giovanni Bosco, la cura pastorale della nascente Parrocchia fu affidata a don Angelo bocchi. Il giovane Parroco, ricco di spiritualità, di novità ed entusiasmo, iniziò qui la semina della Parola, rivelandosi pastore zelante, apostolo infaticabile, adoratore dell’Eucaristia. Nella chiesa del Corpus Domini, suore Adoratrici e fedeli laici, camminarono assieme come comunità parrocchiale per ben tredici anni. Nel 1981, la nuova chiesa, sorta in via Sassi, fu pronta, e la Parrocchia vi si trasferì.

Leggi le Notizie di La chiesa del Corpus Domini ...

Casa Famiglia e la sua storia

Vita del Beato Francesco Spinelli

beato spinelli Don Francesco Spinelli nasce a Milano il 14 aprile 1853 da Bartolomeo e da Emilia Cagliaroli, di origine bergamasca, a servizio dei marchesi Stanga. Fin da piccolo la madre lo conduce con sé nel visitare poveri e ammalati, imparando così a coltivare un’attenzione e un’accoglienza particolare per i bambini e per i più bisognosi.

Leggi le Notizie di Vita del Beato Francesco Spinelli ...